IL TACCUINO DI SIMONE WEIL

Una produzione Bam!Bam! Teatro in collaborazione con Mab Ensamble

dal romanzo di Guia Risari
diretto da Irene Fioravante
adattamento di Irene Fioravante e Monica Ceccardi
con Monica Ceccardi
tecnico audio luci Claudio Modugno
realizzazione scene Roberto Maria Macchi
musiche originali Stefano Papetti
organizzazione Daniele Giovanardi e Antonella Carli
foto e video Barbara Rigon

Fascia d'età:  14 anni
Durata: 70 minuti

il trailer

Un monologo scritto dall'autrice dell'omonimo romanzo filosofico, uno spettacolo dedicato ai ragazzi che riporta “in vita” la storia di Simone Weil attraverso le sue letture, i suoi viaggi, ma soprattutto i suoi grandi interrogativi sul mondo e la viscerale necessità di conoscerlo e di comprenderlo. 
Ci avvicineremo alla grande pensatrice del secolo scorso attraverso gli incontri che portano Simone Weil a farsi prossima a chi è diverso: il suo farsi operaia, combattente e insegnante per comprendere, per aiutare, per svelare la verità intesa come unica via per sentirsi forti ed uniti.
Un invito rivolto ai giovani spettatori ad attivare il pensiero, a non cedere all’omologazione, a manifestare la propria unicità, a reclamare il diritto al rispetto e alla dignità. 
Una drammaturgia che cattura il pubblico fino alla fine, forse alla ricerca di un senso, di una risposta, di una salvezza, ma soprattutto un omaggio a una figura fragile nel corpo, ma immortale nelle idee, oggi più che mai, attuali.
"«Why? What?». Non era facile rispondere, ma ci provavo. Con serietà. Non racconto mai storielle ai bambini, non li tratto mai da piccoli. Non hanno bisogno di bugie. Quelle le scopriranno più avanti nella vita. Si meritano invece tutta la verità e la profondità di cui siamo capaci…" 

using allyou.net